UN’ARTE ANTICA E RAFFINATA

I mosaici sono incredibili disegni con una lunghissima storia, ancora in grado di emozionarci con i loro colori sgargianti e con i loro sofisticati giochi di luce.

Come si realizza un mosaico e dove è nata questa antica tradizione?

Ecco alcune curiosità su questa tecnica che ricorda un puzzle!

La tecnica del mosaico: arte a forma di puzzle

UN PUZZLE ARTISTICO

La tecnica del mosaico mira a creare decorazioni accostando piccoli pezzi di materia colorata, chiamate tessere.

Le tessere riproducono vere e proprie figure oppure motivi di diverso genere (come quelli geometrici o floreali).

I materiali più diffusi per la realizzazione dei mosaici sono il marmo, le pietre, le paste di vetro e le conchiglie!

La tecnica del mosaico: arte a forma di puzzle

UNA STORIA MILLENARIA

L’arte del mosaico, anche detta musiva, ha origini antiche: sembra che le decorazioni a smalti colorati fossero già diffuse tra Sumeri più di 3.000 anni fa.

I mosaici ebbero grande fortuna in epoca greco-romana fino al successo nelle chiese medievali. Mosaici di pregio compaiono anche in culture diverse da quella occidentale, come quella islamica.

La tecnica del mosaico: arte a forma di puzzle

UN LAVORO DI PRECISIONE

Le decorazioni a mosaico erano spesso lavori a parete di grandi dimensioni, che richiedevano una notevole organizzazione.

Gli antichi romani avevano individuato ben tre diversi professionisti del mosaico: il pittore del disegno preparatorio, quello incaricato di trasferire la bozza sul muro o sul pavimento e infine l’artigiano che avrebbe applicato le tessere a mano!

La tecnica del mosaico: arte a forma di puzzle

CON L’ALBUM DEGLI ARTONAUTI “TUTTO MONDO”

Un fantastico viaggio alla scoperta dei capolavori realizzati da artisti di tutto il mondo.

 

Scopri il nuovo album Tutto Mondo