Inutile nasconderci.

Quando si parla di Munch tutti pensano subito al famoso Urlo.

Comprensibile, si tratta di un vero capolavoro. Tuttavia ben oltre questa famosissima immagine 😱, Munch fu un grandissimo artista, molto prolifico ma spesso poco conosciuto.

Ecco un breve articolo per conoscere più da vicino Munch, oltre l’Urlo!

Maestro dell’animo umano

La danza della vita, opera di Edvard Munch del 1925
La danza della vita, opera di Edvard Munch del 1925

Complici diversi episodi tragici della sua vita, Munch fu un maestro nell’esplorazione della psiche umana: rappresentò condizioni comuni a tutti come l’ansia, la sofferenza, e la vulnerabilità degli esseri umani grazie a figure quasi astratte, capaci di diventare simboli universali.

 

Autore di incantevoli paesaggi

Il Sole, opera di Edvard Munch del 1911-1916
Il Sole, opera di Edvard Munch del 1911-1916

Munch fu un grande paesaggista, anche se non si limitò mai a riprodurre fedelmente panorami mozzafiato.

Al contrario, i suoi paesaggi sono ricchi di simboli, come per “Il Sole” che decora l’università di Oslo: una metafora di tutto ciò che è eterno, un’opera d’arte che esalta la vita.

 

Uno stile espressivo e personale

Il fumo del treno, opera di Evdard Munch del 1900
Il fumo del treno, opera di Evdard Munch del 1900

Che si tratti di figure umane o paesaggi, la sostanza non cambia: Munch combatté contro un’arte che si limita a raffigurare il mondo come lo vediamo, a favore di un’arte capace di dare spazio alla sfera più intima dell’artista e di emozionare gli spettatori.

Anche voi siete stati rapiti dalla potenza espressiva di questo grande artista?

Per conoscere altre curiosità su grandi artisti come Edvard Munch iscriviti alla Newsletter di Artonauti!